Dati di contatto e accesso alla Pratica

 Ente/Azienda Regione Lazio 
 Ruolo  
 Nome Mafalda 
 Cognome Camponeschi 
 Telefono 0651685022 
 Email mcamponeschi@regione.lazio.it 
 Sito Web  

Pratica di validazione

Nome della Pratica di validazione Sperimentazione del Libretto Formativo con persone coinvolte in processi di mobilità o CIG
Sigla LAZCIG
Descrizione sintetica della Pratica (max 10 righe) Nel 2010 la Regione Lazio ha realizzato una sperimentazione del Libretto Formativo con un campione di 31 lavoratori beneficiari di ammortizzatori in deroga (cassa integrazione e mobilità) e dunque coinvolti in azioni formative promosse dalla Regione. La sperimentazione – finanziata con fondi regionali - è stata promossa con la finalità di individuare e sviluppare le condizioni attuative per l’estensione del “Libretto Formativo” (LF) ai lavoratori interessati da strumenti di politica passiva. Il modello sperimentato si articola in un processo iterativo di incontri con il candidato e lavoro di back office dell’operatore finalizzati all’identificazione delle competenze da validare all’interno del repertorio regionale, la produzione e la verifica del dossier delle evidenze, il rilascio del libretto formativo. 
Anno di inizio 2010 
Anno di conclusione 2010 
Grado di istituzionalità della Pratica  Sperimentale 
Soggetto Titolare  Regione/Provincia autonoma  Regione Lazio 
Soggetto Titolato  Centri per l’Impiego  CPI territorialmente competenti, nello specifico la sperimentazione ha coinvolto il CPI di Civitavecchia 
Contesto della Pratica Pubblico (istruzione,formazione,lavoro) 
Territorio

Locale (Provincia):

  • Roma

 

Settore Area comune (inclusiva dei servizi alle imprese)  
Chi offre il Servizio Centri per l'impiego   CPI territorialmente competenti, nello specifico la sperimentazione ha coinvolto il CPI di Civitavecchia
Qual è il tipo di professionalità adibita al Servizio  Operatori dei CPI 
A chi è Destinato Disoccupati o persone in transizione lavorativaLavoratori in CIG o mobilità
Con quali Finalità Libretto Formativo
Fonte di finanziamento Fondi europeiFondi regionali     Regione Lazio, la sperimentazione è stata finanziata come servizio complementare al progetto di assistenza tecnica per la “costruzione del repertorio dei profili professionali e formativi, definizione del sistema regionale di offerta formativa e del sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze” P.O.R. Obiettivo Competitività regionale e occupazione – FSE 2007-2013 – ASSE IV – obiettivi specifici h) e i) 
Indicare il costo medio sostenuto per utente < €500,00    
Indicare il numero di ore-lavoro mediamente impiegate per utente 
Indicare il numero di beneficiari della Pratica  31 

Come si Realizza

Cosa Rilascia Libretto formativo     
Chi convalida Il soggetto che Offre il Servizio   
Standard/Referenziali di riferimento Repertorio Regionale (specificare Regione)  Sistema regionale degli standard professionali della Regione Lazio.

professionalizzante;
- di carattere tecnico–professionale riconducibili a standard professionali
presenti nel Repertorio dei profili professionali e formativi della
Regione Lazio;
 
Specificare una figura e/o unità di competenza  Link al software Isfol 
Utilizzo piattaforma ISFOL No  

Processo (Fasi)

1. Accoglienza e orientamento Colloquio iniziale   
2. Identificazione Colloquio di approfondimento 
3. Valutazione Dossier documentale     
4. Attestazione A cura dell'operatore